banner

banner

mercoledì 24 luglio 2019

4807. Made in Italy. Made to kill


Mine anticarro. Mine antiuomo. Quelle a pressione esplodono quando vengono calpestate: lo scoppio dilania il piede e parte della gamba, ma se la carica è molto elevata può provocare danni anche al di sopra del ginocchio, alle natiche, ai genitali, e generare fratture ossee multiple ed esposte. Le mine “a frammentazione”, invece, uccidono all’istante chi le calpesta e provocano ferite su tutto il corpo a chi si trova vicino all’esplosione. «Le più difficili da scovare sono quelle cinesi, perché hanno basso contenuto di metallo. In questa zona ci sono 18 tipi di mine. E dieci sono italiane». VS 50 , TS 50, VAR 40. «Ma la più terribile è la V 69, la Valmara». A guardarla lì sdraiata nell’erba pare un giocattolo, un barattolo con le antenne. La leggenda narra che sia stata chiamata così in “onore” di una donna che voleva vendicarsi di una rivale. «Non so se sia vero ma sicuramente è più pericolosa di uno scorpione o di un serpente». Tradotto, la Valmara è una delle mine più diffuse al mondo che colpisce fino a 50 metri di distanza. «È made in Italy, made to kill».

martedì 23 luglio 2019

4806. Il Supermax per El Chapo


Alle 3.37 è stata notata la partenza di un volo inusuale dall’aeroporto di La Guardia, un jet impiegato per i viaggi dei prigionieri. Alle 7.15 circa il velivolo è atterrato a Pueblo, in Colorado, a circa 40 miglia dalla prigione. Ed è qui che nella tarda mattinata, protetto da una scorta robusta, è arrivato l’ospite. Lo attendeva la cella regolamentare, 2 metri per 4, dotata di un piccolo water e lavandino, una branda in cemento. L’unico pertugio è una finestrella di 10 centimetri attraverso la quale si vede uno spicchio di cielo. Il re dei trafficanti passerà qui 23 ore al giorno, sempre qui dentro consumerà i suoi pasti. Isolamento totale. Per motivi di sicurezza e per sua tutela.

4805. Ma guarda in Lombardia ci sono le mafie!


Per gli investigatori “la penetrazione del sistema imprenditoriale lombardo appare sempre più marcata da parte dei sodalizi calabresi, ma anche le mafie di estrazione siciliana e campana si mostrano in grado di esprimere la stessa minaccia”, mentre appare “meno significativa” la criminalità organizzata pugliese, “che si manifesta episodicamente, nella quasi totalità dei casi per reati connessi al traffico di sostanze stupefacenti e contro il patrimonio”.

venerdì 19 luglio 2019

4804. Nato un gruppo di lavoro sui metodi alternativi ai test sugli animali


Al tavolo siedono i rappresentanti del ministero della Salute, dell’Istituto Superiore di Sanità, degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (Irccs), del Centro Nazionale delle Ricerche (Cnr), della Conferenza dei Rettori delle Università italiane (Crui) e del Centro di Referenza Nazionale per i metodi alternativi, benessere e cura degli animali da laboratorio presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale (Izs) Lombardia-Emilia Romagna. Completa il Gruppo di lavoro una componente scientifica di esperti in materia di metodi alternativi, sperimentazione animale e bioetica. Speriamo non sia solo un annuncio.

4803. Bevande zuccherate e rischio tumori


Le associazioni tra il consumo di bevande zuccherate e il rischio di insorgenza del cancro sono state indagate in un ampio studio, appena apparso sul British Medical Journal.

giovedì 18 luglio 2019

4802. I rhino-bond


Per salvare il salvabile della Natura cosa si può fare, se non renderlo redditizio, visto che è l’unica cosa a cui pensano le persone? Così ecco nascere questa iniziativa pragmatica e assolutamente in linea con il nostro tempo, triste ma si spera efficace. 

mercoledì 17 luglio 2019

4801. Ergastolo per El Chapo


Il narcotrafficante messicano Joaquín Guzmán Loera è stato infine condannato all’ergastolo. Guzmán ha 62 anni e già a febbraio era stato condannato per tutti e dieci i capi d’accusa per i quali era imputato, tra i quali c’erano omicidio, traffico di droga e riciclaggio di denaro, ma restava da decidere l’entità della condanna.

martedì 16 luglio 2019

4800. Anche i soldati americani hanno un problema con il gioco d'azzardo

Anche se non è una informazione molto conosciuta, bisogna sapere che l’esercito Usa gestisce migliaia di slot machine sulle proprie basi, in particolar modo in quelle estere. Si tratta di un’opzione ricreativa messa a disposizione dell’esercito per trascorrere qualche ora di svago. Ma ora dovrà intervenire per promuovere il gioco responsabile tra il suo personale perché molti soldati hanno perso denaro e sviluppato abitudini di gioco problematico. Si tratta di ben 3000 slot situate nelle basi estere alle quali avrebbero giocato 56mila soldati perdendo una cifra di circa 100milioni di $. Denaro di cui ha sicuramente beneficiato il Dipartimento della Difesa. Il fenomeno è diventato un vero e proprio problema tanto che il direttore esecutivo del consiglio, Keith Whyte, ha dovuto ammetterlo pubblicamente affermando che il problema ha avuto un impatto unico sull’esercito. “E’ opinione del consiglio il dovere di proteggere le truppe del Dipartimento della Difesa da un punto di vista etico ed economico” ha detto.
La notizia 

4799. Uluru sarà chiuso!


Dal prossimo 26 ottobre finalmente a Uluru, il più importante massiccio roccioso dalle mille sfumature dell’outback australiano, le arrampicate saranno proibite. E allora sai che succede? Code interminabili di turisti e serpentoni infiniti sul monolito sacro agli aborigeni prima che sia troppo tardi. Mah!

4798. Non è un pianeta per orsi e leoni


Quasi ogni estate ci tocca sentire della caccia all’ennesimo orso che semplicemente fa l’orso, mentre degli imbecilli si baciano davanti ad un leone morto. Bella forza avere ucciso un leone in cattività.

lunedì 15 luglio 2019

4797. In Piemonte inizia il ricambio sanitario


Salta il primo uomo legato alla vecchia giunta ed ai suoi uomini: si tratta di Giorni, responsabile del settore farmaceutico. Nel cuore del potere regionale inizia lo spoils system e già si cerca il successore di Bono, direttore generale della Sanità.

4796. Se scommetti tutti i giorni, Dio può darti una chance di arricchirti

Nel centro di Kibera,“il più grande slum del continente africano”, esistono soltanto tre edifici che diano una minima traccia di ordine e modernità: una scuola, una chiesa e una sala scommesse. :(
La notizia 

4795. Se una farfalla batte le ali a Pechino, a New York si scatena una tempesta


In tempi di globalizzazione e “trade war”, l’interdipendenza tra le due superpotenze mondiali ha già lasciato sul campo diverse vittime, ridefinendo la catena di distribuzione globale di molti settori e il narcotraffico non fa proprio eccezione.

4794. In ASL manca il personale


La Città della Salute di Torino e l’Asl Torino 4 si sono aggregate per affidare i servizi di front office e back office (centri di prenotazione, sportelli per accettazione e consegna referti, servizi di segreteria, etc.) al privato che vincerà la gara. Ma non c’era un esubero di amministrativi?

sabato 6 luglio 2019

4793. Lottomatica presenta la dodicesima edizione del rapporto di Comunità


Un settore che molto spesso è trattato in modo superficiale” spiega Fabio Cairoli, amministratore delegato di Lottomatica, che aggiunge “abbiamo voluto far toccare con mano chi siamo, e cosa facciamo”. Dalla prevenzione del gioco minorile al supporto per i giocatori problematici. Ma emerge anche una componente “green” dell’azienda, che crea occupazione per 1.762 lavoratori e ha registrato 118 miliardi di transazioni nel 2018.
Non saranno certo dei criminali quelli di Lottomatica, ma ai giocatori d'azzardo patologici e ai loro familiari quanto farà piacere l'impegno di queste persone?