banner

banner

mercoledì 12 dicembre 2018

4658. Anche le suore soffrono di disturbo da gioco d'azzardo


Mary Margaret Kreuper e Lana Chang, suore cattoliche di Los Angeles, hanno ammesso di aver sottratto negli anni mezzo milione di dollari per pagarsi le spedizioni a Las Vegas dove tentavano di sbancare i casinò. E non mi sembra ci siano riuscite :(

4657. L’Africa non è povera, ma


Poco rimane all’Africa di questa ricchezza, però. Se i Paesi africani hanno indubbi benefici dagli investimenti stranieri, dovrebbero poter regolamentare questi flussi finanziari tramite leggi che oggi non hanno. Al contrario, alle multinazionali viene permesso di razziare legalmente molto di ciò che ricavano dal continente, attraverso i paradisi fiscali.

martedì 11 dicembre 2018

4656. Dopo 60 anni l'allevamento di visoni chiude per crisi


Succede a Fossoli, nel modenese, dove chiude i battenti lo storico allevamento di visoni, attivo da sessant'anni e lo fa per crisi, non certo per motivi “umani”: il mercato della pellicceria non è più florido come un tempo ed è sempre più difficile allevare una specie alloctona come quella del visone, con forti rischi ambientali in caso di fuga di esemplari o liberazione di animali. Comunque sia una bella notizia!

4655. Il lago più romantico del mondo


Si parla del Lago di Tekapo in Nuova Zelanda, perfetto come scenografia che incornicia momenti particolarmente romantici. I paesaggi sono di una suggestione unica, grazie alle acque turchesi e alla vegetazione circostante che, incorniciando lo specchio d’acqua con prati e fiori dai colori sgargianti, sanno regalare emozioni indelebili. Nel 1935 venne costruita sulle rive la chiesetta del Buon Pastore, una delle prime della zona: da vera attrazione turistica, è un luogo particolarmente fotografato anche per merito della finestra che incornicia la vista mozzafiato sul lago e sulle vicine montagne. Vicino alla chiesa c’è una statua in bronzo che rappresenta un cane da pastore della razza collie, commissionata dagli abitanti del luogo in riconoscimento del ruolo indispensabile del fedele amico dell’uomo per chi era dedito alla pastorizia.

domenica 9 dicembre 2018

4654. Continuano ad arrivare brutti segnali dalla sanità pubblica


Dal 2008 ogni medico ha perso dai 20 ai 30mila euro. Gli scatti di carriera sono bloccati e gli straordinari non sono retribuiti. Il contratto non recepisce ancora la direttiva europea sull’orario che impedisce abusi. Per questo, sono sempre più quelli che passano nel privato, in libera professione. E fioriscono le società di "somministrazione" mentre le liste d'attesa si allungano a vantaggio dell'intramoenia. E l'articolo parla solo dei medici, lasciamo stare le altre categorie professionali.........

venerdì 7 dicembre 2018

4653. Finisce l’era degli appalti alle cooperative nelle scuole


L'idea era molto bella: privilegiare i soggetti in difficoltà e sostenerli con un lavoro nel pubblico tramite la cooperativa. Purtroppo quello che in teoria ha un senso, in pratica è diventato un pantano da cui ci prova ad uscire con un emendamento il Governo. Dal 2020 la pulizia sarà fatta in tutti gli istituti del Paese solo da personale interno. Significa assumere circa 12mila nuovi dipendenti statali, per un costo di circa 280 milioni di euro ogni anno, soldi che già venivano spesi per pagare le ditte esterne.
Scritta così sembra anche qui tutto meraviglioso: quello che pagavo prima, pagherò in futuro, risparmiando sulla intermediazione. In parte è vero, in parte no, perché qualcuno dovrà gestire questo personale e dovrà gestirlo anche dal punto di vista amministrativo, in carico prima alla coop. I lavoratori credo saranno contenti nel diventare dipendenti pubblici. Mi auguro che questo non significhi un aumento importante di mutua e non presenza nei posti di lavoro. In questo modo, comunque, si sancisce il fallimento di un modello di sviluppo e di lavoro, un modello che poteva funzionare solo se fosse rimasto nel piccolo e non fosse diventato, invece, un modo di “risparmiare” sulla pelle dei lavoratori molto diffuso.  Il prossimo giro lo faranno negli ospedali?
 

4652. Tossici. L'arma segreta del Reich. La droga nella Germania nazista


Norman Ohler pubblica nel 2016 questo saggio che indaga, in maniera nuova, un aspetto poco noto dell'ascesa e della caduta del Reich. É un clima storico dove cocaina, eroina e metanfetamine non erano conosciute come oggi ed i loro effetti collaterali erano ampiamente rimossi. Cosa c'era di meglio di un bell'effetto euforizzante con una pastiglietta? Ma quando un intero popolo la usa ed alcune ne abusano, compreso il loro leader, cosa può succedere?

Dall'autunno del 1941 Hitler fu un consumatore accanito di ormoni e steroidi e, a partire dalla seconda metà del 1944, anche di cocaina e sopratutto Eukodal. In questa fase, dunque, non ebbe nemmeno un giorno di lucidità, ma questo non lo aiutò a resistere, a non rompere mai con il sistema, a non svegliarsi dall'incubo fino alla fine.

giovedì 6 dicembre 2018

4651. Nuovo Governo, vecchie proroghe


In un maxiemendamento alla manovra, presentato in Commissione Bilancio della Camera, è stata inserita la proroga della dismissione delle slot al 2020, proprio quando scadranno le concessioni, guarda caso!

mercoledì 5 dicembre 2018

4650. Il Casinò di Saint Vincent licenzia ben 275 persone


La Casinò de la Vallée ha spedito oggi la lettera di licenziamento a 168 dipendenti, 64 dei quali in servizio al Grand Hotel Billia. L’azienda ha inoltre deciso di non rinnovare 107 contratti a termine, risparmiando così 11 milioni di euro. Da una parte è una bella notizia perchè significa che quel mondo è in crisi, ma dall'altra parliamo comunque di persone. Non so e probabilmente non credo che queste persone si siano fatti tanti scrupoli quando "mungevano" i clienti, ma rendere pan per focaccia non credo che sia la strada migliore per cambiare la mentalità delle persone rispetto ai pericoli del gioco d'azzardo. Certo c'è la rabbia di chi ha perso e comunque continua a perdere visto che ormai si gioco ovunque e a qualsiasi ora, ma questo clima rabbioso non aiuta a capire quale possa essere la strada per uscire da un'economia basata sull'azzardo a qualcosa di più decente. Alla fine si lasciano sul campo i giocatori d'azzardo e le lo famiglie da una parte, chi ci campava con le loro famiglie dall'altra.

4649. In ospedale c'è il panic button


Adeguarsi, contrastare o gestire la violenza che circola nei pronto soccorsi è doveroso, sia a tutela dei pazienti che degli operatori, ma mi mette molta tristezza che all’ingresso del pronto soccorso dell'Ospedale Maria Vittoria ci siano due postazioni di accettazione che consentono la visione diretta sulla sala d’attesa, dotate anche di un sistema di telecamere di controllo e di “panic button”, sistema di chiamata veloce e silenziosa della sicurezza interna in caso di atteggiamenti aggressivi. Sembra quasi che si parli di una banca da difendere da dei rapinatori, manca solo il metal detector e si completa il quadro.

martedì 4 dicembre 2018

4648. Ma quando mai qualcuno finirà in galera per l'uccisione di un'orsa!


La Procura della Repubblica di Trento nei prossimi quattro mesi dovrà sviluppare una nuova indagine a seguito dalla richiesta del Gip Marco La Ganga di indagare l’ex governatore della Provincia di Trento, Ugo Rossi ed il responsabile del Servizio provinciale foreste e fauna, Maurizio Zanin. Lodevole iniziativa, grazie anche alla Lav, ma purtroppo rimango molto pessimista sui risultati.

lunedì 3 dicembre 2018

4647. Qualcosa di interessante nell'organizzazione del Chapo


Il cartello di Sinaloa aveva molti modi bizzarri e furbeschi per contrabbandare droga oltre confine, ma forse nessuno è stato più bizzarro del chili della marca La Comadre, in lattine. L'ex membro del cartello Miguel Angel Martinez ha testimoniato alla corte federale di Brooklyn ricordando che aveva collaborato alla supervisione di un magazzino a Città del Messico dove gli operai nascondevano la cocaina nelle lattine in modo che potesse essere trasportata al di là del confine. I camion trasportavano 3000 lattine alla volta a Los Angeles. Tra 25 e 30 tonnellate di cocaina da $ 400 a $ 500 milioni hanno attraversato il confine ogni anno. Gli operai che impacchettavano la coca nei barattoli "sono stati intossicati perché ogni volta che pressavano il chili, rilasciavano la cocaina nell'aria". I proventi sono finiti a Tijuana, dove Guzman avrebbe mandato i suoi tre jet privati ogni mese per raccoglierli, ha detto Martinez. In media, ogni aereo trasportava fino a $ 10 milioni.

venerdì 30 novembre 2018

4646. Gli eccessi del Chapo, ma sarebbe più interessante sapere altro


Continua il processo e i testimoni raccontano risvolti parecchio glamour. Ma non sarebbe il caso di raccontare i fatti, tralasciando informazioni che non fanno altro che alimentare il fascino di questo personaggio? Non è un bel modo di fare giornalismo :(

4645. Anche il nuovo governo vende armi molto allegramente


Nel solo mese di luglio 2018, l’Italia ha esportato quasi 2 milioni di euro di armi leggere e munizioni all’Egitto, secondo i dati forniti dall’Istat. Un affare che si aggiunge a quello di giugno, in cui sono stati forniti 10 milioni di euro di armi pesanti all’Arabia Saudita.

giovedì 29 novembre 2018

4644. Cosa imbarcava la Leucothea?


Sono undici le tonnellate di hashish, per un valore di oltre cento milioni di euro, che erano stipate in un veliero di 19 metri con bandiera olandese, intercettato nel Canale di Sicilia dalla Guardia di finanza di Ragusa e di Palermo con lo Scico.